SOGNO DI APRIRE UN BAR
APRIRE UN BAR:
COME TROVARE L'IMMOBILE GIUSTO
Guida pratica e consigli per rilevare un'attività senza commettere errori.
Inizia preparandoti uno schema all'interno del quale definisci le caratteristiche di luogo, per confrontare le varie proposte di vendita e dai un punteggio da 1 a 10 in funzione della tua idea di business.

Valuta attentamente queste le seguenti caratteristiche del luogo:

Posizione (centro storico, strada con isola pedonale, periferia)

Punti d'interesse della zona (scuola, teatro, cinema, comune, tribunale, negozi, banche, fermate mezzi pubblici, acquisisci tutte le informazioni necessarie rispetto a ciò che si trova nel raggio di 300 metri)

Competitor (non guardare alla concorrenza come un problema, ma come un'opportunità, se ci sono altri bar/pub/gelaterie, probabilmente è una zona ottima)

Accessibilità (ztl, parcheggi a pagamento, mercato rionale, condominio)

Tipologia di quartiere (lussuoso, popolare, giovanile, stranieri, studenti, uffici)

Possibilità di utilizzo del suolo pubblico e metri quadrati in concessione

Valutazione del locale commerciale


Prima di tutto è necessario capire chi è il proprietario delle mura del negozio. Pagare un affitto a un privato o ad un'altra impresa può fare la differenza; la manutenzione straordinaria è quasi sempre a carico del locatario, per cui avere un proprietario che vive in un'altra città o addirittura in un altro stato, oppure avere a che fare con una società immobiliare non presente sul territorio è da evitare. Dovesse mai esserci un problema strutturale o di impiantistica, è probabile che il tuo negozio rimanga chiuso per giorni. Sicuramente risparmierai qualcosa sull'affitto, ma il rischio di rimanere chiuso, perdere clienti e fatturato, è molto peggio che essere rimborsati di qualche euro. Per cui scegli un locatario del posto, fissa un incontro con lui, presentati, prova a farti conoscere e fai in modo che diventi il tuo primo cliente.

Iniziamo la valutazione del locale, prepara uno schema all'interno del quale definisci le caratteristiche del negozio, per confrontare le varie proposte di vendita e dai un punteggio da 1 a 10 in funzione della tua idea di business e delle normative in essere al momento della trattativa.

Caratteristiche del negozio:

- Vetrine fronte strada (i punti vetrina sono dei moltiplicatori in termine di immagine e di clienti)
- Spazi interni (valuta se gli spazi sono consoni per la tua idea aziendale, non sottovalutare le dimensioni della cucina e dei magazzini)
- Impianti (sii certo della data di realizzazione dell'impianto elettrico, solitamente corrisponde alla data dell'ultima ristrutturazione, manutenzioni sulle fosse, stato delle caldaie)
- Macchinari (fai un inventario dei macchinari che potrai riutilizzare e verificane le condizioni di uso, segnati anche quelli che invece non ti servono e che potresti rivendere in second hands)
- Condizione delle toilette (il bagno clienti deve essere in ottime condizioni, e rifare un bagno è uno dei costi più importanti in fase di ristrutturazione)
- Canna fumaria (verifica che ci sia l'impianto di aspirazione dei fumi, specie se il tuo obiettivo è la tavola calda o i piatti caldi)
- Sale interne e dehor esterno (prendi in considerazione questi due aspetti, il dehor esterno e coperto è un valore aggiunto)
- Climatizzazione (verifica che tutto il locale sia perfettamente climatizzato, un solo punto di areazione non basta)
- Arredamento (fai un attenta analisi dello stato di usura dei mobili, sedie, tavoli, superfici di servizio e di vendita)

Con questo schema hai tutte le informazioni necessarie per valutare lo stato di fatto del locale.

Nell'eventualità non che non fossi sicuro al 100% della tua valutazione, affidati ad un esperto del settore (imprenditore) e non ad un perito immobiliare.

Un perito immobiliare, infatti, farà una valutazione economica, con una formula matematica, moltiplicando i metri quadrati per il prezzo medio della zona (valutando la scatola vuota e l'idoneità a contenere qualcosa). Tu stai acquistando una scatola con dentro qualcosa, il valore è la qualità dei biscotti contenuti nella scatola e non la bellezza della confezione.
Vai al prossimo articolo e scopri di più sulla
valutazione dell'attività commerciale !!
Seguici
Se vuoi rimanere sempre aggiornato sul nostro blog, inserisci la tua e-mail nel form sottostante ed iscriviti alla nostra newsletter.