SOPRAVVIVERE AL #CORONAVIRUS
RIPARTIRE DAL DELIVERY
Arriva la soluzione tutta italiana di Breakfast Point.
Intervistiamo il fondatore: Vittorio Di Cunzolo.
La consegna a domicilio per i bar, di certo non è una novità, soprattutto per chi vive nelle grandi città, dove da ventenni, camerieri e fattorini, hanno macinato chilometri per consegnare generi di caffetteria, ad uffici e negozi del vicinato. Il coronavirus con cui conviviamo da mesi, ci ha costretto a rimanere a casa, così i più creativi sono partiti dal pensiero comune che ci fosse la volontà, da parte dei cliente di poter ricevere a casa, una buona colazione. In tal senso molti bar, già dal 2018, si sono attivati con questo servizio di delivery, maturando esperienza e aumentando di giorno in giorno il numero di consegne, ottimizzando tempo e costi. La digitalizzazione ha favorito lo sviluppo e la diffusione di app generaliste sul delivery, facilmente scaricabili dagli store digitali, ma nella confusione tra chi consegna pizze, panini o piatti caldi, trovare la colazione a domicilio è un'impresa ardua, oltretutto il delivery nella mentalità comune italiana e considerato un servizio per il pranzo e la cena.

Ma siamo sicuri oppure è solo l'ennesimo stereotipo?
Per rispondere a questa domanda, arriva da Salerno,
un'applicazione dedicata al delivery per le colazioni.

Abbiamo intervistato Vittorio Di Cunzolo,
fondatore di Breakfast Point.
Come funziona Breakfast Point?
E' molto semplice: l'esercente crea, con un nostro tecnico, il catalogo dei prodotti che vuole inserire e vendere nel suo pacchetto colazioni. Il cliente sceglie i prodotti che vuole consegnati e gli articoli finiscono nel carrello, completato l'ordine il cliente clicca sul carrello procede al pagamento e l'esercente riceve l'ordine e il saldo direttamente sul conto.
Da quanto tempo siete sul mercato e che come funziona l'affiliazione?
Siamo sul mercato da circa un anno e mezzo, abbiamo effettuato dei test per correggere i bug e da gennaio abbiamo iniziato ad espanderci, attualmente abbiamo due pacchetti in abbonamento ''Gold" e "Premium'', con un costo mensile.
Quali sono i vantaggi che ha un Bar a inserirsi sulla vostra applicazione?
Anzitutto la comodità e la semplicità d'uso, solitamente un cliente chiama il bar e chi risponde deve staccarsi da ciò che stava facendo, rispondere alle domande del cliente, appuntarsi l'ordinazione e la via di consegna, con l'app tutti questi passaggi li fa' direttamente il cliente. Il bar riceve già l'ordine. In secondo luogo, l'app è una vetrina, per cui oltre al cliente abituale, c'è un'alta possibilità di intercettare nuovi clienti.
Quali consigli puoi dare a chi volesse affiliarsi a BP?
Il consiglio che posso dare in base ai dati che stiamo raccogliendo, è quello di integrare la linea prodotti della classica colazione all'italiana, ma inserire anche più proposte di menù dedicate, per distinguersi dalla concorrenza.

In questo momento centrifughe, smoothies, e pancakes ad esempio, sono molto ricercati, infatti una grossa fetta di clienti non vuole solo il semplice cappuccino con brioches, ma preferisce ricevere a casa colazioni complete, con menù realizzati ad hoc. Non a caso abbiamo creato della macro categorie, con le colazioni benessere, americana, etc., così il cliente all'interno di quella categoria, trova solo i bar che propongono quel tipo di prodotti.

Come sì può sfruttare al meglio le potenzialità di BP?
L'app ti permette di inviare notifiche ai clienti, proporre offerte o menù' giornalieri, c'è la possibilità di creare una fidelity card ed altre implementazioni verranno rilasciate nei prossimi mesi. Basta solo essere creativi e vedere oltre l'orizzonte.
Il delivery è un ottima occasione per incrementare il fatturato del tuo bar, sicuramente per molti, sarà la prima volta e di conseguenza non si ha la percezione del mercato che possa avere. Essere innovatori in qualsiasi settore, porta dei benefici duraturi nel tempo. Il consiglio che ti diamo, è di non partire con il fai da te ma farti affiancare da un professionista.
Seguici
Se vuoi rimanere sempre aggiornato sul nostro blog, inserisci la tua e-mail nel form sottostante ed iscriviti alla nostra newsletter.