SOPRAVVIVERE AL #CORONAVIRUS
AZIONE O PERDERE
Aspettando i 600 Euro...
Mentre stai aspettando 600€ dallo stato, per fare la spesa, il pensiero va alla riapertura.

Le restrizioni, le limitazioni, la sanificazione. Verrà qualcuno nel mio bar a prendere il caffè? Riuscirò a coprire i costi? Ha senso riaprire? Aspettiamo settembre quando il virus non ci sarà più?

Questi gli interrogativi comuni, di quasi tutti i baristi italiani, con delle risposte piene di ''ma'' e di ''se'', tante ipotesi e nessuna che realmente potrà dirci come ripartirà il commercio e in quale era economica ci troveremo.

Giusto per farsi un idea ed avere qualche numero da cui partire, una statistica recente sulle intenzioni degli italiani di tornare a frequentare i bar, conferma che ci sarà un calo importante che impatterà sui consumi e sui fatturati, non è una novità ed era assolutamente prevedibile, la psicosi da contagio di certo non andrà via in pochi giorni , ma la voglia di riprendere a conversare, vedersi, socializzare potrebbe essere il volano per far ripartire i consumi, almeno nei bar che sono, per antonomasia, luogo di ritrovo.

Nella fattispecie, alla domanda '' dopo l'emergenza sanitaria tornerò a frequentare i bar come prima? ''

Il 52% degli intervistati ha dichiarato che non vede l'ora che il suo bar riapra per andare a fare colazione al mattino, come di consueto, il 38% sempre secondo questo sondaggio, è indifferente, non lo vede come una priorità e in base all'evolversi della situazione sanitaria potrà decidere se recarsi al bar o meno. Il 10% ha dichiarato invece che assolutamente non intende frequentare locali pubblici perché vuole salvaguardare la propria salute. Insomma se volessimo proiettare questi risultati sui mesi avvenire, certamente la situazione potrebbe essere difficile con cali dei fatturati fino al 40%

Un sondaggio diretto da Obiettivo Bar, ci ha mostrato come l'intenzione dei baristi sia quella di non aumentare i prezzi di listino, infatti il 78%, crede che non sia un'azione coerente e in linea con il momento storico, e allora come colmare il gap di fatturato? Il tema andrebbe approfondito singolarmente, sicuramente tutti i bar hanno in comune la caffetteria, la croissanterie, per cui vi diamo di seguito 4 consigli facili da tenere in considerazione.

Puoi mettere in pratica, queste semplici azioni:

Scandaglia il tuo conto economico e individua i costi che puoi eliminare o ridurre per un po' :

- Punta su prodotti alto-vendenti

- Prepara un Offerta per la colazione senza abbassare i prezzi, ma aumentando il margine su un pacchetto completo (caffè + croissanterie + 3° pezzo al 50%)

- A pranzo, se hai la tavola calda o fredda, offri al cliente caffè + cioccolatino/dolcetto con un piccolo sovraprezzo

In base al tuo giro di clientela, queste piccole azioni possono valere anche centinaia di euro in più a fine mese.